RIABILITAZIONE PAVIMENTO PELVICO

LA RIABILITAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO

La riabilitazione pelvi perineale si è affermata negli ultimi vent’anni come efficace strumento nella prevenzione e nella terapia delle disfunzioni del sistema genito-urinario e colon-proctologico grazie all’utilizzo di diverse terapie manuali e strumentali.

LINEE GENERALI

La riabilitazione del pavimento pelvico ha come obiettivo quello di ripristinare l’attività degli sfinteri uretrali e anali, garantendo quindi la continenza, il sostegno e il corretto svuotamento.

Il terapista si avvale di diverse conoscenze e tecniche atte a normalizzare il tono muscolare del pavimento pelvico, educa il paziente ad adeguate strategie comportamentali, come ad esempio: la corretta assunzione di liquidi, la gestione dei tempi minzionali o le adeguate strategie di svuotamento e consiglia e addestra all’utilizzo di adeguati ausili terapeutici.

Il percorso riabilitativo si compone di una prima parte valutativa, dove si raccolgono i dati anamnestici, si indaga sulla natura del problema per poi pianificare in accordo con il paziente gli obiettivi da raggiungere e imposta un programma riabilitativo personalizzato che si compone di: terapia comportamentale, terapia manuale, esercizio terapeutico e terapia strumentale (biofeedback e elettrostimolazione).

QUANDO E’ UTILE LA RIABILITAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO?

       La riabilitazione del pavimento pelvico è indicata per:

– Incontinenza urinaria e fecale

– Prolasso degli organi pelvici

– Disfunzioni fecali: stipsi o dissinergia del pubo-rettale

– Disfunzioni sessuali

– Dolore pelvico cronico

– Vescica neurologica

– Nel pre e post parto;

– Prima e dopo interventi alla prostata, alla vescica, all’uretra e all’utero, sia a scopo preventivo che curativo.

Z-SPORT&REHAB

CONTATTI E SEDE